Ducati: è il momento di fermarsi, ma solo per tornare più veloce che mai

Ducati si ferma: ma con l’obiettivo di tornare più veloci che mai

Da poche settimane è giunta voce che la Ducati chiuderà lo stabilimento di Borgo Panigale, a Bologna, fino al 25 marzo affinché vengano riorganizzate le linee di produzione in base alle normative di sicurezza utili alla prevenzione del Coronavirus.
Una decisione davvero dura da prendere in quanto Ducati si trovava al picco della propria produzione registrando vendite incredibili negli ultimi mesi. Una notizia che sicuramente non avrà fatto sorridere gli appassionati che proprio in questo periodo volevano godersi una vacanza.
L’Amministratore Delegato Claudio Domenicali ha deciso, per tale ragione, di spiegare quali siano stati i motivi di questa momentanea chiusura e soprattutto quanto fosse pesata in termini di costi all’azienda. La risposta lasciava trasparire alcune emozioni in quanto Ducati ha dovuto quindi terminare i lavori proprio durante il picco delle vendite ma che spiega Domenicali che questo non sarà uno stop definitivo. Già da tempo i lavoratori dell’azienda erano stati informati di dover rispettare determinate norme di sicurezza quali la distanza di almeno un metro tra loro, la momentanea riduzione di lavoratori dell’azienda secondo delle tabelle orarie affinché venissero evitati assembramenti e tante altre norme imposte dai direttori dell’azienda.

La risposta dei lavoratori è stata davvero incredibile in quanto hanno svolto il loro dovere di dipendenti con fierezza pur rispettando tali norme e per mostrare quanto fosse importante per loro, hanno anche deciso di applicare altre norme di sicurezza come la misurazione della temperatura per chiunque entrasse nello stabilimento.
Il problema è tuttavia sorto per tutti coloro che amavano godersi l’ebrezza della guida sopra la propria moto, un’emozione che tuttavia è stata sospesa affinchè il virus non si propaghi ancor di più. La speranza e la voglia di tornare in moto, queste sono le emozioni che giorno dopo giorno danno la forza d’aspettare ancora un pò a migliaia di amanti delle moto.

Il Mondiale MotoGP

Un’altra recente notizia per gli appassionati delle due ruote, è il possibile rinvio del Mondiale di MotoGp che dovrebbe partire il 5 Aprile ad Austin, tale senso di sconforto nasce dalle restrizioni poste dal governo degli Stati Uniti nei confronti dell’Italia che quindi non fanno ben sperare la riuscita del Mondiale.
Infatti secondo alcuni pareri si potrebbe verificare l’intera sospensione del Mondiale di MotoGp come mezzo di prevenzione per lo sviluppo del Covid-19.

Gli amanti delle moto si trovano quindi in un periodo molto buio dove l’unica soluzione è quella di rimanere a casa ed aspettare che si risolva questo momento delicato una volta per tutte.
Una volta terminato tutto ciò si potranno quindi considerare quelli che saranno gli sviluppi del Mondiale di MotoGp ad Austin che era previsto per giorno 5 Aprile.

“È il momento di fermarsi, ma solo per tornare più veloci che mai”
L’incredibile messaggio lanciato da Ducati per calmare gli animi degli amanti delle moto. Con questa affermazione l’azienda intende mostrare quanto le costi affrontare questa situazione non solo in termini di denaro ma specialmente per tutti quei fan che dovranno attendere settimane prima di poter salire nuovamente in sella su una delle loro moto.
È quindi un messaggio di speranza mandato da Ducati che ricorda agli amanti delle moto che tutto ciò è necessario affinché non vi siano conseguenze ben più gravi, quindi consiglia a tutti coloro si affidavano ai prodotti dell’azienda di restare a casa in questo momento tanto duro affinché tornassero ”più veloci che mai”.

Delle parole davvero incredibili che toccano l’animo di qualunque appassionato di moto e non, dunque Ducati chiuderà momentaneamente i battenti della sua azienda cercando il modo migliore per riuscire a soddisfare gli amanti dei propri servizi pur rispettando le norme previste per evitare l’aumento dei contagi di Coronavirus.

World Ducati Week

Vista la situazione delicata che l’italia sta combattendo a causa dell’emergenza sanitaria del Coronavirus, anche il tanto attesa evento “World Ducati Week” è stato rinviato alla prossima estate 2021, con la promessa che l’edizione sarà ancora più grande e coinvolgente!

Articolo redatto da Desmorent – noleggio moto Roma

4

administrator

Roberto Calanca

Comments (Nessun commento)

Apri Chat
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by